Il principe Carlo è risultato positivo al Coronavirus. Lo conferma Clarence House. L’erede al trono britannico era in isolamento da qualche giorno in Scozia con la duchessa di Cornovaglia, Camilla. Secondo la nota, sembra che il 71enne abbia mostrato “sintomi lievi” ma che comunque sia in buona salute.

Ovviamente il pensiero dei sudditi di sua Maestà è andato alla Regine Elisabetta e al marito, il 98enne principe Filippo, da tempo afflitto da problemi di salute. I due da diversi giorni si sono trasferiti nella loro tenuta di Windsor, lasciando la più “pericolosa” residenza di Buckingham Palace. Ancora non è chiaro però se Carlo abbia incontrato i genitori negli ultimi giorni.

Intanto in Gran Bretagna montano anche le prime polemiche. Non pochi lamentano infatti il trattamento di favore riservato al principe Carlo, dato che in UK per i cittadini comuni è impossibile sottoporsi al test del coronavirus a meno che ci si ritrovi in gravi condizioni di salute, mentre il principe come precisato dalla nota presentava solo “sintomi lievi”, condizioni che non bastano alla sanità britannica per un tampone.

Nei giorni scorsi era risultato positivo al Coronavirus anche il principe Alberto di Monaco. Anche in questo caso le condizioni di salute non destano particolari preoccupazioni, col principe “seguito dal suo medico e da un team di specialisti dell’ospedale Principessa Grace” che ha continuato a lavorare dallo studio nei suoi appartamenti.