Periodo di feste, periodo di cinema. Questo fine settimana la festa di Halloween e il Ponte di Ognissanti hanno giovato la buona riuscita dell’uscita al cinema di molti film, italiani e non. Molte sono le pellicole che hanno beneficiato di alti incassi. In testa troviamo il film in tema La famiglia Addams con 3 milioni 543 mila euro incassati in quattro giorni. Portato alla ribalta dai registi Greg Tiernan e Conrad Vernon, le avventure di Morticia, Gomez e la loro famiglia si confermano un sempreverde del mondo cinematografico. Al secondo posto troviamo la fiaba di Alessandro Siani, Il giorno più bello del mondo, con un guadagno di quasi 3 milioni di euro e una media di 5.781 euro su 506 sale. Scende al terzo posto il film che vede protagonista Angelina Jolie, Maleficient 2, in calo del 12% con un incasso di 2 milioni 219 mila euro. Uscito nelle sale il 17 ottobre si conferma il film con gli incassi più alti per un totale complessivo di 10 milioni 570 mila euro. Nonostante scali di posizione, un’altra pellicola che afferma il suo successo è Joker, con un incasso record di 27 milioni 36 mila euro. Nel totale il botteghino italiano è in crescita dell’89 % rispetto alla scorsa settimana con un incasso di 17 milioni di euro.

IL GIORNO PIU’ BELLO DEL MONDO – Prodotto da Bartleby filmBuona Luna, Vision Distribution  e distribuito da quest’ultimo, il film di Alessandro Siani detiene il record di miglior incasso italiano del 2019 nel primo weekend di programmazione. Un successo made in Italy che vede l’attore napoletano in cabina di regia con la sua quarta opera. L’amministratore delegato di Vision Distribution, Nicola Maccanico, ha commentato affermando che “il dato de Il Giorno più Bello del Mondo è una grande vittoria di Alessandro Siani che ha saputo evolvere la sua cinematografia in un territorio family e ha condiviso la scelta di una data diversa e sfidante. Con Vision siamo orgogliosi di averlo accompagnato in questo percorso artistico e di aver dimostrato come sia possibile trovare nuove date anche per i nostri più grandi talenti. Coniugare il successo del singolo film alla crescita del mercato nel suo complesso è possibile. Ci vuole solo coraggio”.