Il direttore de Il Riformista Piero Sansonetti è stato ospite di Quarta Repubblica, il programma condotto da Nicola Porro su Rete4. Con Sansonetti c’erano, in studio, Maurizio Lupi, Luca Telese, Guido Crosetto.

Nel corso della trasmissione c’è stato un acceso dibattito tra Sansonetti e il giornalista de “Il Fatto Quotidiano” Ferruccio Sansa. Quest’ultimo ha auspicato un’inchiesta della magistratura per far luce sulle accuse mosse dal direttore de Il Riformista:

“Voglio rispondere a Sansonetti, poi magari saranno i magistrati che gli risponderanno quando lui dice che sono disonesti, che fanno inchieste per essere promossi. Secondo me gli attribuisce un reato ed è una cosa di cui risponderà lui”.

LEGGI ANCHE – La ricostruzione “Open”, ecco tutte le balle di Pm e giornali 

Secca la replica di Sansonetti: “Sono un po’ preoccupato perché Sansa, un giornalista de Il Fatto Quotidiano, quindi uno che conta, ha chiesto ai magistrati di occuparsi di me. In genere quando glielo chiedono quelli de Il Fatto i magistrati lo fanno. Sono preoccupato anche perché a chiederlo è un collega giornalista. Credo che il sindacato non mi difenderà in questa vicende.

“In tre giorni – aggiunge Sansonetti – è partita una campagna di stampa contro Renzi organizzata da due giornali e da una procura, quella di Firenze che ha commesso anche un reato: la fuga di notizie sui conti correnti bancari.

LEGGI ANCHE – La precisazione Caso Open, Romeo: “Nessuna perquisizione. Ho finanziato Big Bang e La Verità”