Le nuove direttive impongono di stare a casa e non avere nessun contatto con altre persone se non per motivi indispensabili. In meno di 24 ore tutti si sono organizzati per annullare le distanze usando l’ingegno, la fantasia e la tecnologia.

LA CENA IN STREAMING – Internet è uno strumento che mai come in questo periodo fondamentale per annullare le distanze e farci sentire in contatto (virtuale). Ci fa stare bene sapere di poter ingannare le distanze con le persone che amiamo di più. Per non rinunciare nemmeno alle cene tra amici c’è chi ha organizzato una tavolata virtuale: appuntamento alle 21 videocall, stesso menù, un brindisi e la cena in compagnia è fatta. Probabilmente aveva ragione Domenico Modugno a cantare che “la lontananza è come il vento, spegne i fuochi piccoli e accende quelli più grandi”, perchè il pretesto della quarantena, del non potersi vedere, ha spinto in tanti a videochiamare amici vicini e lontani che magari in altri tempi non avremmo chiamato. Così l’amicizia si riaccende in formato schermo. Ed è molto divertente.

COMPLEANNO – Sono in tanti a soffrire il divieto di fare feste. È dura soprattutto per chi festeggia il compleanno proprio in questi giorni. Ma Regali e candeline possono essere meno tristi usando l’ingegno. In certe circostanze può tornare utile il vecchio caro paniere, quello che a Napoli è il ‘panaro’: il cestino in plastica o in vimini con il manico legato a una corda. Basta uscire sul balcone o calarlo giù dalla finestra e tutti possono passare a consegnare un regalo (velocemente e con moderazione). Si possono spegnere insieme anche le candeline facendo una semplice videochiamata collettiva. Così il “tanti auguri a te” resta il momento imperdibile dell’anno da condividere con i propri cari.

CORSA IN BALCONE – Gli amanti dello sport devono rinunciare agli allenamenti in palestra. Ma gli irriducibili hanno trovato una soluzione: la corsa in balcone. Succede a Napoli dove un’amante dello sport ha inaugurato la sua personale pista da corsa sul suo balcone.

L’ALLEGRIA A DISTANZA – Dopo la dichiarazione di Conte a reti unificate e il divieto di uscire di casa, sono partite anche le iniziative di solidarietà e allegria a distanza. Ci si da appuntamento alla finestra tramite social e a una certa ora si inizia a cantare, ballare o semplicemente salutare. A Napoli l’appuntamento è per Venerdì 13 marzo, alle ore 12. “Invitiamo tutti i napoletani ad affacciarsi ai propri balconi o alle proprie finestre per un saluto a distanza. Dimostreremo che siamo uniti – anche se costretti a stare chiusi nelle nostre abitazioni – nel combattere questo nemico subdolo e invisibile! Dimostreremo che siamo in grado di sconfiggerlo con la perseveranza e il rispetto delle regole!”, recita il messaggio che circola di smartphone in smartphone. A Pagani, in provincia di Salerno, le persone si sono date appuntamento al balcone per ballare e suonare al ritmo delle musiche popolari utilizzate in occasione della feste della Madonna delle Galline.

CONCERTI IN STREAMING – Molti artisti hanno dovuto annullare i loro concerti per via del decreto “Io resto a Casa”. Anche in questo caso le dirette in streaming aiutano a non perdere il piacere della buona musica. Tanti artisti come Emma, Jovanotti, Gianna Nannini danno appuntamento ai loro fan e suonano da casa per un concerto intimo e quasi esclusivo. Anche il teatro sta diventando a portata di divano.

LEZIONI ONLINE – Il tempo libero ultimamente spopola e stanno esplodendo anche le visualizzazioni di tutorial su come fare qualcosa o cucinare qualcosa. Alex Britti ha addirittura messo su una serie di lezioni di chitarra online sui suoi canali social.

DISEGNI AI BALCONI – Tra le mamme gira l’invito social a sedersi con i propri bambini e disegnare. Sole, arcobaleni, fiori, colori e felicità. Ma soprattutto la scritta “andrà tutto bene”. “Fate i disegni e appendeteli fuori alle finestre e ai balconi, Tutto pronto per il lieto fine che certamente ci sarà”, c’è scritto nell’appello. E così le città si stanno colorando con i disegni di tutti i bambini che con i colori trasmettono il messaggio più vero.