È stato arrestato l’ex pilota di Formula 1 Jean Alesi. Il campione, fermato ad Avignone, in Francia, è stato sentito dalla polizia. Avrebbe fatto esplodere un grosso petardo contro la finestra dell’ufficio del cognato a Villeneuve-le’s Avignon, città del Gard dove risiede anche lo stesso ex pilota. Alesi si è difeso dicendo di voler fare solo uno scherzo.

“Jean Alesi è stato arrestato lunedì intorno alle 16:00 per aver danneggiato la proprietà altrui per mezzo di un ordigno esplosivo”, ha detto il vice procuratore di Nîmes, Antoine Wolff all’Afp. L’esplosione, domenica scorsa, aveva allertato i residenti del quartiere, che intorno alle 22:00 avevano contattato preoccupati dalla polizia. Sarebbe stato proprio uno dei vicini di casa ad annotare un numero di targa, tramite il quale gli agenti hanno accertato che il veicolo arrivato sul posto e allontanatosi a luci spente apparteneva a José Alesi, fratello dell’ex pilota.

L’ex campione di Formula 1 lunedì scorso si sarebbe quindi recato in questura spiegando che in quell’auto c’era lui con il figlio e un amico di quest’ultimo. Avrebbe anche raccontato di esser stato lui stesso a infilare un “grande fuoco d’artificio comprato in Italia” nella cornice di una finestra dell’ufficio da architetto di suo cognato. Alesi ha confidato che mai avrebbe immaginato di creare tale danno, ha spiegato il sostituto procuratore. L’intenzione era solo quella di fare uno scherzo piuttosto forte, forse brutto, ma di non voler causare alcun danno. È anche vero però che la sorella si sta separando dal marito. L’ex pilota ha comunque assicurato di non essere in polemica con l’uomo.

Alesi ha origini italiane, figlio di immigrati siciliani. L’approdo in Formula 1 nel 1989 con la Tyrrel. Ha corso per la Ferrari dal 1991 al 1995. Quindi per Benetton, Sauber, Prost e Jordan. Il ritiro dalla F1 nel 2001. È rimasto impresso nella mente dei tifosi della Rossa e degli appassionati per il suo stile di guida spettacolare che lo hanno fatto accostare spesso a Gilles Villeneuve.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.