“Secondo le stime dei paesi della regione europea, circa la metà delle persone morte per Covid-19 erano residenti in case di riposo. Questa è una tragedia umana inimmaginabile”. È l’allarme lanciato dal direttore regionale per l’Europa dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), Hans Kluge, facendo riferimento a un “quadro profondamente preoccupante” sulla pandemia di Covid-19 in Europa.

LA SITUAZIONE IN AFRICA – Sono invece oltre 24mila i casi registrati di contagio del nuovo coronavirus in Africa, con 1.170 morti e 6.700 persone guarite. I dati sono stati diffusi dall’Organizzazione mondiale della sanità per l’Africa, dopo che il direttore dell’organizzazione mondiale Tedros Adhanom Ghebreyesus ha affermato mercoledì che il continente africano è ancora all’inizio dell’epidemia.

Secondo l’Oms, il numero delle infezioni confermate è aumentato del 43% la scorsa settimana, mentre quello dei decessi legati al Covid-19 è cresciuto del 38%. I Paesi più colpiti in termini di infezioni sono Sudafrica (3.465 casi, 58 morti), Algeria (2.811 casi, 392 morti), Camerun (1.163 casi, 43 morti), Ghana (1.042 casi, 9 morti).

GLI AIUTI CINESI – La Cina ha annunciato la donazione di altri 30 milioni di dollari all’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per sostenere la cooperazione internazionale nella lotta contro il Covid-19. Lo riferisce il tabloid cinese Global Times citando il portavoce del ministro degli Esteri cinese, Geng Shuang. In precedenza il paese aveva già donato 20 milioni di dollari.