Laura Pausini regala 5.000 euro. E lo fa per via dell’emergenza coronavirus. Un gesto di vicinanza e solidarietà per i suoi fan in tempi duri. Ma come fare per ricevere questo regalo dalla cantante originaria di Faenza? Facile: basta rispondere a un facile quiz sulla sua pagina social durante una diretta. Naturalmente è tutta una fake: tutta una truffa. Ma la trovata, il questionario farlocco, il gioco pericoloso sta girando da giorni su Facebook e non mancano le persone che finiscono per cascarci.

L’obiettivo dei truffatori è quello di ricevere gli estremi di conti e carte di credito da parte da parte degli utenti convinti di essersi conquistati la somma. Ma in cosa consiste questo raggiro? Laura Pausini parla in una diretta. Saluta i fan, fa anticipazioni sui prossimi concerti e album, risponde alle domande dei follower. Il video è spacciato come un live ma in realtà è sempre la stessa registrazione mandata in loop. A condividerlo un account fake di Pausini e nella descrizione del video si legge: “A causa dell’impatto del coronavirus, donerò più di € 5.000 per le prime 1.600 persone che indovinano correttamente la foto del mio occhio”. Quindi anche con errori grammaticali.

Di fianco alla diretta una foto di Pausini, pixelata al livello degli occhi. I partecipanti al gioco dovrebbero quindi indovinare la giusta parte mancante per completare il primo piano dell’artista. Una volta data la risposta nei commenti, si riceve un messaggio in privato che riferisce della vittoria e rimanda a un link. È a questo punto che i truffatori tentano di farsi dare gli estremi della propria carta di credito. Una truffa bella e buona.

Il video però non è un fake: i truffatori si servono di dirette reali, condivise in passato, che vengono ri-postate per spillare soldi. Nel caso della Pausini si tratta di live ancora presenti sulla sua pagina Instagram. Per esempio quella dello scorso 3 settembre (di cui riportiamo l’originale e lo screen della truffa). Al video viene aggiunta la descrizione e le foto per ingannare gli utenti. Prima di quello della cantante nei mesi scorsi erano emerse altre truffe del genere che si servivano della notorietà di personaggi famosi. Il fenomeno è stato segnalato nei giorni scorsi anche dalla Polizia Postale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini) in data: