Forse gli italiani avevano bisogno di ridere fragorosamente. E Lol – chi ride è fuori, il nuovo programma online su Amazon prime sembra proprio aver risposto a questa esigenza. Tanto che dopo il successo di visualizzazioni sono andati a ruba anche i gadget che i dieci comici hanno usato durante il programma come “armi” per far ridere gli avversari. Così il bastone verde sonoro di Matano, il dinosauro gonfiabile di Ciro e la bottiglia di zucchero di Pintus nel giro di poche ore sono schizzati tra i più venduti.

“Ragazzi, sono le 3:44. Volevo dirvi che non so dove potete comprare il bastone verde. Buonanotte”, ha twittato Frank Matano nel cuore della notte annunciando che il bastone verde sonoro non è più disponibile. Il comico casertano deve essere stato bombardato dalle richieste dei fan desiderosi di acquistare il gadget.

L’oggetto è andato letteralmente a ruba sugli shop online tanto che sul sito Yappashop.com è comparsa la scritta: “ATTENZIONE: QUESTO NON FA RIDERE! A causa delle numerose richieste (colpa di Matano*) dal 12 Aprile in avanti, i tempi di attesa potrebbero allungarsi di 25 giorni. Sii paziente: datti al karaoke o al tip – tap e i giorni scorreranno veloci. Poi avrai una vita intera per infastidire chi desideri con l’irresistibile sonorità del tubo! *PS. Scherziamo, ti vogliamo bene Frank.”

Altro gadget usato durante la trasmissione e richiestissimo dal pubblico è i dinosauro gonfiabile di Ciro Priello dei The Jackal che è arrivato a costare anche 81 euro. Molto richiesti su Amazon anche gli occhiali con gli occhi fuori dalle orbite usati da Fru dei The Jackal e il microfono da Karaoke trovato nel teatro da Katia Follesa. Si tratta di un microfono da karaoke con due funzioni molto particolari: una serie di effetti audio capaci di distorcere la voce immessa dai protagonisti, e una cassa audio integrata tra microfono e manico che permette di diffondere l’audio in tempo reale. Infine la pistola spara palline.

Tutti gadget che non sono novità ma che il programma ha riportato in cima alla lista dei desideri degli italiani.

 

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.