A pochi giorni dall’anniversario della morte di Diego Armando Maradona, una serie tv sulla vita del campione ne racconta la vita e i miracoli calcistici. “Maradona, il sogno benedetto”, è il titolo della serie uscita il 29 ottobre 2021 in esclusiva su Amazon Prime Video in oltre 240 Paesi e territori nel mondo. Tre episodi diretti Edoardo De Angelis e Alejandro Aimetta ripercorrono il periodo napoletano del campione con scene ambientate nel capoluogo partenopeo.

Tre episodi disponibili dal 5 e 12 novembre, che vedono la partecipazione anche di alcuni volti del panorama italiano tra cui Giovanni Esposito, Tea Falco, Riccardo Scamarcio. “Maradona – Sogno Benedetto” è interpretata da Nazareno Casero (Historia de un Clan), Juan Palomino (Magnifica 70) e Nicolas Goldschmidt (Supermax), che interpreteranno Diego Armando Maradona nelle varie fasi della sua vita e della sua prolifica carriera.

La serie biopic in 10 episodi segue i trionfi e le sfide del leggendario calciatore, dalle umili origini a Villa Fiorito, in Argentina, suo paese natio, fino alla rivoluzionaria carriera al Barcellona e poi al Napoli, squadra che ha accolto il fuoriclasse argentino dal 1984 al 1991 e alla quale il Pibe de Oro ha regalato vittorie memorabili: 2 scudetti, la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana. Dopo il racconto legato all’Italia, la serie narrerà il ruolo chiave di Maradona nel portare la sua nazionale a vincere la Coppa del Mondo in Messico nell’86.

Nella serie sono presenti anche Julieta Cardinali (En Terapia, Valentin), Laura Esquivel (Patito Feo), Mercedes Morán (I diari della motocicletta, El Reino), Pepe Monje (Amor en Custodia), Peter Lanzani (El Clan, El Reino). La serie biografica prodotta dalla BTF Media, in coproduzione con Dhana Media e Latin We, è stata girata in Argentina, Spagna, Italia, Uruguay e Messico, ed è composta da 10 episodi di un’ora che raccontano i momenti chiave della vita e della carriera del leggendario calciatore.

Alejandro Aimetta è showrunner della serie e regista degli episodi girati in Argentina, Messico e Uruguay, e ne ha scritto la sceneggiatura con Guillermo Salmerón (El Marginal) e Silvina Olschansky (El Marginal). Roger Gual ed Edoardo De Angelis hanno diretto rispettivamente gli episodi ambientati in Spagna e Italia. Gli executive producer sono Francisco Cordero, Liliana Moyano, Mari Urdaneta, Ricardo Coeto e Luis Balaguer.

Inoltre, fino al 9 novembre è aperta la mostra fotografica, allestita all’interno della stazione di Napoli Centrale presso la galleria Garibaldi, che ripercorre la vita personale e la carriera calcistica del campione attraverso le immagini uniche della serie.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.