“E’ il tempo della responsabilità, ringrazio Berlusconi e Salvini che non si sono risparmiati” ma “ringrazio Fratelli d’Italia che non ha mai mollato, nemmeno quando ci davano per spacciati“. Sono le prime parole di Giorgia Meloni che commenta sul palco del comitato elettorale del partito, all’hotel parco dei Principi, a Roma, la vittoria del centrodestra alle elezioni politiche.

La presidente di Fratelli d’Italia, che nelle prossime settimane potrebbe diventare la prima premier donna italiana, chiude il suo breve discorso con una citazione di San Francesco d’Assisi: “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso, vi sorprenderete a fare l’impossibile”. Il riferimento è all’ascesa del partito che dopo anni di stenti e percentuali sotto il 10%, è riuscito dopo una legislatura passata all’opposizione di ben tre governi misti, a ottenere quasi il 26% delle preferenze, quasi doppiando Lega e Forza Italia messi insieme e ottenendo più preferenze di tutta la coalizione del centrosinistra.

“Rimandiamo a domani tutte le valutazioni perché i dati non sono ancora definitivi” dichiara Meloni nel suo primo discorso da vincitrice delle elezioni ma “per il momento possiamo dire che dagli italiani è arrivata una indicazione chiara: un governo di centrodestra a guida Fratelli d’Italia. Abbiamo fatto – riconosce – una campagna elettorale oggettivamente non bella, con toni al di sopra delle righe, violenta, aggressiva. Una campagna elettorale che noi abbiamo subito” osserva probabilmente in riferimento al “pericolo fascismo” più volte invocato dal Pd.

Poi l’invito alla responsabilità: “La situazione nella quale l’Italia e l’Unione Europea versano è particolarmente complessa. Serve un clima sereno, un confronto che è alla base di qualsiasi sistema democratico. Sono rammaricata per il dato sull’astensionismo, troppi italiani che hanno deciso di non votare. La nostra sfida sarà quella di far tornare gli italiani a credere nelle Istituzioni”.

“Siamo il primo partito e in Italia significa tanto. E’ una notte di orgoglio, riscatto, lacrime, abbracci, sogni, ricordi. Dedico questa vittoria a tutte le persone che non ci sono più e meritavano di vedere questa nottata. Però – sottolinea – quando questa notte sarà passata dovremo ricordarci che non siamo a un punto d’arrivo ma di partenza: è tempo della responsabilità, si deve capire il dovere che si ha nei confronti di milioni di italiani. Non tradiremo il Paese“.

Meloni ringrazia gli altri leader della coalizione: “E’ importante capire che se saremo chiamati a governare questa nazione lo faremo per tutti, unendo questo popolo. Il grande obiettivo che ci siamo dati come forza politica è quello di far tornare gli italiani a essere orgogliosi del loro Paese. Devo ringraziare Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Maurizio Lupi e tutta la coalizione di centrodestra, perché nessuno si è risparmiato in questa campagna elettorale. Ringrazio gli italiani che non hanno creduto alle menzogne e alle mistificazioni. Ringrazio la mia famiglia, Andrea, mia figlia, mia sorella. Ringrazio il mio staff perché è stato preziosissimo. E voglio ringraziare Fratelli d’Italia. Siamo stati spacciati dal primo giorno in cui siamo nati. Non abbiamo mai mollato, non ci siamo mai abbattuti nonostante le percentuali all’inizio erano basse. Sapevamo che gli italiani prima o poi l’avrebbero capito. Le scommesse non sono impossibili” citando la frase di San Francesco.

Redazione