Migranti di m….., quando verrà Salvini vi spazzerà via tutti“. Sarebbe questa l’incredibile affermazione rivolta dal conducente di un autobus Ataf, l’azienda di trasporto pubblico di Firenze, ad alcuni passeggeri a bordo del mezzo. A rivelare il caso di razzismo in una lettera all’Ataf è stata Lina Callupe, 45enne di origine peruviana, che era bordo del mezzo.

La Callupe, attivista nel volontariato e tra le altre cose presidente dell’Associazione comunità peruviana di Firenze, ha raccontato che “sono salita alla fermata di Santa Maria Novella alle 8:05. Il mezzo era fermo e col motore acceso e non accennava a ripartire“, riferisce la donna, che è impegnata in diverse associazioni della zona. “Ho chiesto all’autista quando sarebbe ripartito e per tutta risposta lui ha detto: ‘Quando mi pare e non mi rompere i c… la mattina presto‘”.

Dopo essersi seduta vicino al posto di guida “mentre altri passeggeri cominciavano a chiedere a che ora partisse“, quest’ultimo ha iniziato a rispondere in malo modo prima di pronunciare la frase su Salvini e i migranti. Lina Callupe ha quindi scattato una foto al conducente “perché volevo essere sicura che fosse identificabile. Quando sono scesa lui ha continuato a gridarmi contro“.