Stava camminando in via Saragat quando ha sentito un lamento. Veniva fuori da un contenitore della spazzatura. Alle prime il passante ha pensato a un animale. E ha quindi proseguito. Quel lamento però continuava, un vagito sospetto. Quando si è deciso ad avvicinarsi al contenitore e a sollevare il mastello il passante ha fatto la scoperta: in mezzo all’immondizia non era un cucciolo ma un neonato. È successo ieri sera a Ragusa, in Sicilia.

L’episodio si è verificato nel nuovo quartiere residenziale di Pianetti, nei pressi della chiesa del Preziosissimo Sangue, intorno alle 22:00 di ieri sera. Il bambino era avvolto in una coperta e infilato dentro a un sacchetto. Aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. Il passante, attirato dal lamento, ha quindi soccorso il piccolo che è stato trasportato all’ospedale Giovanni Paolo II. Le condizioni del neonato sono buone ma è stato comunque posto in terapia intensiva prenatale in via precauzionale.

Le indagini sul caso sono condotte dalla Polizia. Non è escluso, secondo quanto riporta l’Ansa, che il parto possa essere avvenuto in un’altra zona della città e che, per sviare gli investigatori, il piccolo sia stato solo in seguito abbandonato a Pianetti. Il fascicolo sul caso sarà trasmesso al Tribunale dei Minori cui spetterà prendersi cura del bambino.