È stato assegnato a Benjamin List e a David W. C. MacMillan il Premio Nobel per la Chimica del 2021. Il riconoscimento per la scoperta di un nuovo tipo di catalisi che permette di utilizzare molecole organiche con una procedura più semplice ed efficace. Una tecnica chiamata “organocatalisi asimmetrica”. E quindi in queste ore i due stanno diventando noti sui giornali di tutto il mondo come gli “ingengeri delle molecole”.

List ha 53 anni, è nato a Francoforte, in Germania, dove si è laureato nel 1997. Ha insegnato al Max Plank Institute. MacMilann ha la stessa età ed è nato a Belshill, Rengo Unito. Si è laureato all’Università della California a Irvine, nel 1996, e insegna all’Università di Princeton. A dare l’annuncio dei nomi il segretario dell’Accademia Goran Hansoon: “Costruire molecole è un’arte difficile. Benjamin List e David MacMillan sono insigniti del Premio per lo sviluppo di un nuovo preciso strumento per la costruzione molecolare: l’organocatalisi. Questo ha avuto un grande impatto sulla ricerca farmaceutica e ha reso più green la chimica”.

Entrambi, in modo indipendente, hanno messo a punto una nuova tecnica – tra l’altro funzionale alla cosiddetta “chimica verde” – chiamata, appunto, organocatalisi che permette di combinare tra loro le molecole per ottenerne di nuove, evitando che durante la reazione possano avvenire contaminazioni. Attraverso questa tecnica è possibile ottenere nuove molecole di interesse farmacologico, come scrive l’Ansa, oppure celle solari di nuova generazione o batterie più efficienti.

“È un giorno meraviglioso, sono sorpreso”, ha detto List in collegamento con la sede del Nobel Prize. Quello assegnato oggi è il 112esimo Nobel per la Chimica. Solo Frederick Sanger lo ha vinto per due volte e soltanto 63 volte è stato vinto da un solo ricercatore. Il più giovane premiato è stato Frédéric Joliot, che aveva 35 anni nel 1935. John B. Goodenough aveva 97 anni e risulta il più anziano della categoria e dei Nobel in assoluto.

 

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.