Il consiglio di amministrazione della Rai riunitosi oggi a viale Mazzini e presieduto da Marcello Foa alla presenza dell’amministratore delegato Fabrizio Salini, ha proceduto a formalizzare le proposte di nomina, che poi dovranno passare al vaglio delle rispettive assemblee, delle consociate Rai Way, Rai Cinema e Rai Com.

RAI WAY, CINEMA E COM – A Rai Way è stato confermato come Ad Aldo Mancino mentre alla carica di presidente è stato indicato Giuseppe Pasciucco. Nel Cda della società quotata per conto Rai Stefano Ciccotti, mentre consiglieri indipendenti sono stati designati Donatella Sciuto, Paola Tagliavini, Barbara Morgante, Annalisa Donesana e Riccardo Delleani.

Per quanto riguarda Rai Com il cda ha indicato come Presidente Teresa De Santis e nella carica di Ad, Angelo Teodoli. Nel Cda Silvia Calandrelli, Roberto Ferrara e Roberto Sergio.

Il cda ha confermato per Rai Cinema alla presidenza Nicola Claudio e Paolo Del Brocco Amministratore delegato. In cda Elena Capparelli, Marcello Ciannamea e Paola Sciommeri.

Quanto a Rai Pubblicità, dopo le dimissioni dei consiglieri Rai Giampaolo Rossi e Beatrice Coletti avvenute l’estate scorsa, sono entrati nel cda  Monica Caccavelli e Maurizio Fattaccio.

POLEMICA SUI TELEGIORNALI – Per l’informazione il cda ha espresso il proprio parere per l’indicazione di nomina del direttore del Tg3 Mario Orfeo che subentra a Giuseppina Paterniti, indicata Direttore dell’Offerta informativa. Direttore del Gr Rai e Radio1 è stata indicata Simona Sala. Per le reti tv Franco Di Mare assume l’incarico di direttore di Rai3.

Per Orfeo sono stati tre i voti a favore, espressi da Rita Borioni(consigliera in quota dem), Beatrice Coletti (in quota M5S) e dallo stesso Salini, mentre si sono astenuti il presidente Foa e i due consiglieri di area sovranista Igor Di Biasio (Lega) e Giampaolo Rossi (FdI). Stesso ‘schema’ anche per Di Mare, indicato dai grillini, promosso così direttore della terza rete.