Aleksandr Lukashenko, il presidente bielorusso noto per le sue posizioni sul Coronavirus, con le misure restrittive definite “una piscosi” e per questo mai imposte nel Paese, ha dichiarato di aver contratto senza sintomi il Covid-19.

A riferirlo è il sito Gazeta.ru, citando a sua volta l’agenzia di stampa bielorussa BelTa. Lukashenko lo ha sottolineato visitando un reparto militare del ministero dell’Interno. Scusandosi per la voce alterata il presidente ha detto rivolto ai militari che “la cosa più sorprendente è che oggi incontrate una persona che ha superato il coronavirus restando in piedi. Ieri i medici sono arrivati a questa conclusione. Senza sintomi”.

Il presidente bielorusso, al timone del Paese ininterrottamente dal 1994, aveva fatto discutere con alcune dichiarazioni rese a marzo, quando disse che per sconfiggere il Coronavirus bastavano “sauna, vodka e molto lavoro”. “Sono assolutamente convinto – aveva dichiarato Lukashenko – che il panico possa colpirci più forte del virus stesso, questo è ciò che mi preoccupa maggiormente”.

Lukashenko quindi, parlando col The Moscow Times, aveva detto che era “bello guardare in televisione le persone che lavorano con i trattori, senza che nessuno parli del virus. Qui, il trattore guarirà tutti. I campi guariranno tutti”.