Notte di fuoco tra Napoli e provincia due in due episodio diversi sono stati feriti a colpi d’arma da fuoco due pregiudicati: uno a San Giorgio a Cremano, l’altro nel centro di Napoli.

L’episodio più grave è avvenuto nel comune vesuviano dove il 39enne Alessandro Esposito, noto agli archivi di polizia per reati di droga, è stato ferito da più colpi d’arma da fuoco mentre percorreva via Buozzi in scooter.

Secondo il suo racconto, sarebbe stato affiancato da ignoti che avrebbero poi sparato. Nonostante le ferite, l’uomo è riuscito a raggiungere l’abitazione del fratello che lo ha poi accompagnato al pronto soccorso dell’Ospedale del Mare dove è ricoverato in prognosi riservata e in gravi condizioni.

Indagini in corso da parte della polizia che sta verificando la testimonianza del 39enne e vagliando le telecamere di videosorveglianza presenti nella zona.

L’altro episodio si è verificato in piazza Volturno nei pressi di corso Garibaldi a Napoli dove un pregiudicato di 34 anni, Salvatore Marangio, è stato ferito alle gambe da colpi d’arma da fuoco esplosi intorno alla mezzanotte da sconosciuti. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, è stato accompagnato da un amico nell’ospedale San Giovanni Bosco: le sue condizioni nn sono gravi. Per ricostruire la dinamica dell’accaduto sono al lavoro gli investigatori dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura.

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.