C’è già chi parla di distopia e chi fa paragoni con film o serie tv come Black Mirror. Da venerdì 8 maggio si sta sperimentando un nuovo strumento per far rispettare il distanziamento sociale utile a prevenire il contagio dal Covid 19: un cane-robot che suggerisce raccomandazioni e precauzioni contro il coronavirus. Succede a Singapore e, in particolare, nel parco Bishan Ang Mo-Kio. 

Il modello è stato elaborato dalla Boston Dynamics. E si chiama Spot. Monta un apparecchio che trasmette una registrazione per ricordare alle persone di mantenersi a distanza. E poi un sistema di telecamere per monitorare e calcolare quanta gente continua a riunirsi nei parchi. Le immagini non verranno utilizzare per identificare le persone.

Questo speciale controllore sarà testato all’interno del parco per tre settimane. Si muoverà in un raggio di tre chilometri e sarà accompagnato da un addetto. L’intenzione è quella di estenderne l’uso anche ad altri parchi e probabilmente anche al resto della città.

L’isola città-stato ha conosciuto a fine aprile una seconda, e molto preoccupante, ondata di contagi. Secondo i dati della Johns Hopkins University sono 22.460 i positivi in totale a Singapore, 20 i morti.

Redazione