Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in serata si recherà in Lombardia. Lo fa sapere l’Ansa. Conte sarà prima alla prefettura di Milano, poi a Bergamo e infine a Brescia. Si tratta della prima visita del premier in Lombardia dall’inizio della crisi Covid-19 durante la quale si incontrerà vertici delle istituzioni locali e i sindaci.

Il premier incontrerà il presidente della Lombardia Attilio Fontana, il presidente designato di Confindustria Carlo Bonomi, i sindaci e i prefetti di Milano, Bergamo e Brescia. Dopo il suo arrivo all’aeroporto di Linate, Conte andrà in prefettura a Milano dove ci saranno Fontana, Bonomi, il sindaco Giuseppe Sala e il prefetto Renato Saccone. A Bergamo, dove è atteso in prefettura attorno alle 20.30, incontrerà il sindaco Giorgio Gori e il prefetto Enrico Ricci, per poi spostarsi a Brescia, attorno alle 22.15, dove in prefettura incontrerà il prefetto Attilio Visconti, il sindaco Emilio Del Bono e i vertici del sistema sanitario locale.

Con le autorità si parlerà presumibilmente dell’andamento della pandemia e della cosiddetta Fase 2 di riapertura. “Ci sono comparti che rischiano di non riaprire, se si arriverà ai tempi cui si fa riferimento nel dpcm”, ha dichiarato oggi il governatore Fontana a Rainews24. D’altronde tutta l’emergenza è stata segnata da diverse polemiche e rimpalli di responsabilità tra Milano e Roma per la gestione della crisi.

La Lombardia è stata la regione più colpita dalla pandemia da coronavirus in Italia. L’ultimo bollettino riporta 590 nuovi positivi al coronavirus e 124 decessi nelle ultime 24 ore. Il totale dei contagi arriva così a 73.479, con 13.449 morti in totale. Continua a calare anche la pressione sugli ospedali: sono 956 in meno i ricoveri nei reparti non di terapia intensiva a cui vanno aggiunti 26 posti letto in meno occupati in terapia intensiva. Per quanto riguarda le province, a Milano i nuovi casi sono 188, che portano il totale a 18.559. A Brescia i casi complessivi sono 12.599 (più 35 nelle ultime 24 ore) e a Bergamo 11.150 (più 37).