Dopo l’escalation di furti, che avevano provocato paura e rabbia, arriva la risposta dello Stato. Martedì pomeriggio gli agenti del Commissariato Pianura di Napoli hanno fermato il responsabile di due furti nel popoloso quartiere napoletano, quello all’impianto sportivo di via Comunale Masseria Grande e all’Istituto Comprensivo “Massimo Troisi”.

Gli agenti hanno fermato il 29enne napoletano Arlindo Do Rosario Strano Ferro durante un controllo del territorio: nel transitare in via Giorgio De Grassi hanno notato un uomo che, alla loro vista, è entrato frettolosamente in un palazzo.

I poliziotti lo hanno seguito e bloccato, mentre nella sua abitazione hanno rinvenuto una borsa contenente numerosi arnesi per lo scasso.

Il 29enne è stato quindi identificato, grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza, come il responsabile di un furto commesso il 7 gennaio all’impianto sportivo di via Comunale Masseria Grande, dal quale erano stati asportati un televisore e numerosi alimenti.

Non solo. Il 29enne è ritenuto anche il responsabile di un furto di infissi in alluminio e altro materiale avvenuto lo scorso dicembre all’Istituto Comprensivo “Massimo Troisi”. Arlindo Do Rosario Strano Ferro, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, è stato quindi denunciato per furto aggravato.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.