È ufficialmente corsa a quattro per le Regionali in Calabria, dove i cittadini si recheranno alle urne il prossimo 26 gennaio per eleggere il nuovo governatore e i membri del Consiglio regionale. Nella giornata di sabato sono state infatti presentate le liste per le prossime elezioni.

I QUATTRO CANDIDATI – Ai nastri di partenza ci sono per il centrodestra la deputata e coordinatrice regionale di Forza Italia Jole Santelli, sostenuta dal partito di Berlusconi, dalla Lega di Matteo Salvini, Fratelli d’Italia, lista “Santelli presidente“, Udc e Cdl. La coalizione si è riunita sul nome della Santelli dopo la marcia indietro di Mario Occhiuto, inizialmente candidato da Forza Italia ma ‘malvisto’ da Salvini.

Il centrosinistra si è riunito attorno alla figura dell’imprenditore del tonno Pippo Callipo, appoggiato dal Partito Democratico e dalle liste “Io resto in Calabria“, i “Democratici e progressisti” e “10 idee per la Calabria”. Il Pd potrà ‘approfittare’ della marcia indietro del governatore uscente Mario Oliverio, eletto col Pd nel 2014, invitato a ritirarsi dal segretario Dem Zingaretti per consentire la candidatura di Callipo. Oliverio paga anche le numerose inchieste giudiziarie in cui è coinvolto.

Il Movimento 5 Stelle ha invece optato per il docente universitario Francesco Aiello, nonostante il caso della villa ‘parzialmente abusiva’ dei genitori.

Infine Carlo Tansi, ex capo della Protezione civile regionale, sostenuto dalle liste “Tesoro Calabria“, “Calabria Pulita” e “Calabria Libera”.