Nuova puntata del format del Riformista sulla cucina, “Ricette Stellari, i segreti della tradizione”. Per la terza puntata il protagonista è lo chef del ristorante stellato Il Comandante presso il Romeo Hotel di Napoli, Salvatore Bianco.

Dopo le puntate dedicate alle tradizioni napoletane del Natale con i mustaccioli e la pizza di scarole, Bianco passa a un’altra prelibatezza: la pasta mista con la zuppa di pesce. Un piatto dal sapore deciso ma raffinato che piace a tutti ed è semplice da preparare. Basta seguire i suoi consigli per preparare un piatto che lascerà tutti a bocca aperta.

GLI INGREDIENTI – Per preparare la pasta con la zuppa di pesce per quattro persone gli ingredienti sono: 500 g di Pomodori Datterini (metà servirà per la salsa e l’altra per la zuppa), 400 g Pasta mista di Gragnano, prezzemolo e basilico, Spicchi di aglio e 1 kg di pesce misto per zuppa.

LA PROCEDURA – Sfilettare il pesce separando le parti meno pregiate (le teste) dai filetti: le prime saranno usate per il sugo, le seconde saranno aggiunte alla pasta a metà cottura (durante la mantecatura). Tagliare i pomodorini a metà e avviare la salsa. Far soffriggere in una padella i gambi di basilico e prezzemolo e aggiungere le teste del pesce con un po’ di carne. Lasciar tostare il tutto per qualche minuto e aggiungere l’aglio. Girare le teste e farle colorare. A quel punto aggiungere metà dei pomodorini tagliati, un mestolo d’acqua, la salsa di datterino già cotto e il sale. Coprire e lasciar cuocere. Passati 25-30 minuti frullare il composto con un mixer a immersione e poi filtrare il sugo. Cuocere la pasta fino a metà cottura in acqua salata. L’altra metà cottura avverrà nel sugo filtrato portato a ebollizione. Intanto tagliare a dadini i filetti di pesce e inserirli nella pasta durante gli ultimi 2 minuti di cottura. Far riposare la pasta per 1 o 2 minuti e poi impiattare. Resta solo da assaggiare.

https://video.ilriformista.it/la-video-ricetta-della-pasta-mista-con-la-zuppa-di-pesce-di-salvatore-bianco-yH2ntVkVrU

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.