È in gravi condizioni, gravissime, la 32enne accoltellata nella notte tra sabato e domenica scorse a Segrate, Milano, all’esterno di una discoteca. È ricoverata in rianimazione, ha perso moltissimo sangue e le sue condizioni dopo l’intervento di ieri mattina sono stabili ma comunque molto serie. “Ci hanno aggredito, ho reagito”, ha riferito il fidanzato che era con la vittima e che ha raccontato di una banda di ragazzi che avrebbero provato a rapinarli. Sul caso indagano gli inquirenti del Nucleo investigativo e della compagnia Duomo.

Tutta da chiarire la dinamica dei fatti, che si sono verificati intorno alle 5:20 in via Alessio di Tocqueville, traversa di corso Como. La vittima con il marito e alcuni amici avevano passato la serata alla discoteca Hollywood. Avevano provato a entrare al locale Tocqueville 13 che però era in chiusura e la sala ormai spenta. Erano nei pressi di un parcheggio quando un gruppo di persone li avrebbe avvicinati.

Il marito della 32enne, con qualche precedente alle spalle, ha raccontato di aver reagito a un tentativo di rapina. Non è escluso che le coltellate siano state lanciate nel mezzo di  una rissa. Oltre ai due fendenti che hanno colpito la donna alla coscia, recidendo l’arteria femorale, un altro uomo, 21 anni, di origini senegalesi, è stato colpito superficialmente a una gamba. Secondo i dettagli forniti da Il Corriere della Sera potrebbe far parte di una banda di aggressori e spacciatori, venditori di cocaina nei pressi dei locali della movida.

I carabinieri sembrano propendere per questa pista, quella della banda di spacciatori e rapinatori. Altri presunti componenti sarebbero stati identificati poco dopo la rissa dai militari. Interrogati anche alcuni amici della coppia. Al vaglio degli inquirenti le telecamere di sorveglianza della zona.

L’operazione chirurgica compiuta al Niguarda ieri mattina ha intanto ridotto la lesione della donna ma le sue condizioni restano molto serie. La 32enne è commessa in uno store di prodotti per la cura del corpo. Il marito l’ha caricata in macchina e si è lanciato disperatamente verso l’Ospedale Niguarda dopo le coltellate nel tentativo di fermare subito l’emorragia.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.