Abbiamo scritto e letto in questi giorni di come l’isolamento, la quarantena, le strade deserte per via delle restrizioni che vogliono contrastare la pandemia da coronavirus abbiano spesso portato gli animali selvatici a invadere i centri abitati. È successo con i macachi in Thailandia, i cervi sulle strade del Giappone, i delfini che sono tornati nel porto di Cagliari. Qui riportavamo una storia bizzarra di alcuni elefanti che in Cina hanno assaltato delle piantagioni e hanno finito per ubriacarsi.

Ma in queste ore sta girando, soprattutto sui social, un caso ancora più singolare. Il governo russo avrebbe liberato per le strade delle sue città oltre 500 leoni e tigri per strada. Con l’obiettivo di persuadere i cittadini a non uscire e a non trasgredire la quarantena. La notizia è diventata in poche ore virale. Molti utenti l’hanno condivisa chiedendo chiarimenti in merito. Si tratta ovviamente di una bufala. La foto utilizzata per far girare la fake news riguarda Columbus, un leone maschio che nell’aprile 2016 venne sorpreso a passeggiare nelle strade di Johannesburg, in Sudafrica. Il felino apparteneva a una troupe televisiva.

La foto originale scattata a Johannesburg, Sudafrica, nel 2016

La Russia conta al momento 438 casi e un solo decesso per coronavirus, secondo quanto riportato dal Johns Hopkins Coronavirus Resaource Center. Come annunciato dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, Mosca ha inviato in Italia medici miliari e materiali sanitari utili per affrontare l’emergenza Covid-19.