È stato annunciato il nuovo Comitato Tecnico Scientifico. Sarà composto da 12 membri e guidato dal coordinatore Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità. A farlo sapere un’ordinanza del capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, che preso atto delle dimissioni del Coordinatore Agostino Miozzo ha deciso per una razionalizzazione delle attività del Comitato e “al fine di ottimizzarne il funzionamento anche mediante la riduzione del numero dei componenti”. Un nuovo assetto: più che dimezzato il Comitato, che passa da 26 a 12 membri.

Oltre a Locatelli, nuovo coordinatore, il nuovo Cts vedrà la partecipazione, tra gli altri, del Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro (in qualità di portavoce del Comitato); del Direttore scientifico dell’Istituto Nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani”, Giuseppe Ippolito; di un componente designato dal Presidente della Conferenza delle Regioni e Province autonome; del Presidente del Comitato Etico dell’Istituto Nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani”, Cinzia Caporale; del Direttore Generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, Giovanni Rezza; del Presidente dell’AIFA Giorgio Palù e infine di un componente indicato dal Dipartimento della protezione civile.

Questi profili potranno essere ulteriormente integrati con un esperto in materie giuridico-amministrative, cui affidare le funzioni di segretario verbalizzante del Comitato e da altri tre esperti nelle materie sanitarie e in quelle statistico-matematiche.

LA COMPOSIZIONE – Il nuovo Comitato tecnico scientifico sarà così composto: Prof. Silvio Brusaferro (portavoce); Prof. Franco Locatelli (coordinatore); Dott. Sergio Fiorentino (segretario) Dott. Giuseppe Ippolito; Dott.ssa Cinzia Caporale; Dott. Giorgio Palù; Prof. Giovanni Rezza; Dott. Fabio Ciciliano; Prof. Sergio Abrignani; Prof.ssa Alessia Melegaro; Ing. Alberto Giovanni Gerli; Dott. Donato Greco.

CHE COS’È – Il Cts è stato istituito formalmente il 3 febbraio del 2020 con un’ordinanza della Protezione Civile. Il Comitato ha competenza “di consulenza e supporto alle attività di coordinamento per il superamento dell’emergenza epidemiologica dovuta alla diffusione del Coronavirus” ed è composto “da esperti e qualificati rappresentati degli Enti e Amministrazioni dello Stato”, come si legge sul sito del ministero della Salute. In precedenza era composto da 26 esperti, a titolo gratuito: si tratta di professionalità già dipendenti dello Stato, dal medico al dirigente ministeriale.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.