Una tigre allo zoo del Bronx, a New York, negli Usa, è risultata positiva al nuovo coronavirus. Si ritiene che sia la prima infezione nota in un animale negli Stati Uniti o in un felino del genere al mondo. Lo hanno riferito oggi funzionari federali e della struttura.

Si pensa che la tigre malese di 4 anni, e altre sei tigri e leoni che si sono ammalati, siano stati infettati da un impiegato dello zoo, ha detto il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti. Il primo animale ha iniziato a mostrare sintomi il 27 marzo e tutti dovrebbero riprendersi, fanno sapere dallo zoo, che è stato chiuso al pubblico dal 16 marzo.

“Abbiamo fatto il test al felino con molta attenzione” e miriamo a “contribuire alla continua comprensione del mondo di questo nuovo coronavirus”, ha affermato il dottor Paul Calle, capo veterinario dello zoo.