È sceso nel garage della questura e si è tolto la vita impugnando la pistola d’ordinanza. Una vera e propria tragedia che si è consumata a Milano, nella questura di via Montebello.

L’uomo era un assistente capo della Polizia di Stato di 42 anni, in forza all’Ufficio Immigrazione della questura di Milano. Subito sono stati chiamati i soccorsi ma purtroppo era già troppo tardi. Il dramma si è consumato intorno alle 16.30. Sono ancora in corso accertamenti sui motivi del gesto accaduto nel pomeriggio.

Per gli agenti della Polizia si tratta della seconda grave perdita nel giro di pochi mesi. Già a ottobre si era tolto la vita un vice sovrintendente di 53 anni all’interno della caserma Garibaldi in piazza Sant’Ambrogio. Intanto i colleghi esprimono dolore e cordoglio per la perdita del collega.

Redazione