Donald Trump può ‘gongolare’. Se il presidente degli Stati Uniti ha abituato gli americani e il resto del mondo alle gaffe e a uscite discutibili, solo sul tema Coronavirus vanno registrate quella sull’iniezione di disinfettante e sull’assunzione preventiva di idrossiclorochina, anche il suo rivale Democratico alla Casa Bianca non è da meno.

Joe Biden, ex vicepresidente di Barack Obama, si è reso protagonista di una frase “sfortunata” durante l’intervista concessa a Charlamagne the God, che ospita un popolare programma radiofonico newyorkese, “The Breakfast Club“, andato in onda venerdì. Al termine della diretta il conduttore rivolgendosi a Biden gli ha chiesto di “venire a trovarci quando vieni a New York, abbiamo altre domande”.

“Avete altre domande? Ti dico una cosa, se hai un problema a decidere se sei per me o per Trump, allora non sei nero“, ha risposto Joe Biden. Parole che hanno alzato un polverone, con l’entourage di Trump che ha definito lo scambio “disgustoso” e il figlio del presidente, Donald Trump Jr., che ha apostrofato Biden di “mentalità razzista disgustosa e disumanizzante”.

Biden è quindi corso ai ripari dicendosi pentito delle dichiarazioni fatte alla radio. “Non avrei dovuto essere così disinvolto, era una frase davvero sprezzante”. Il candidato Democratico alla Casa Bianca non è nuovo a uscite imbarazzanti. A maggio aveva chiamato Margaret Thatcher l’ex premier britannica Theresa May, mentre durante un dibattito scambiò l’Iowa con l’Ohio.