“Grazie di cuore per questo grande e bellissimo gesto… da una mamma di un bimbo speciale”. E’ solo uno dei tanti migliaia di commenti emozionanti che hanno affollato la bacheca del vigile del fuoco barese Giuseppe Valrosso. E’ bastata una semplice frase scritta sui social per scatenare una reazione immediata a suon di like e commenti di ammirazione da parte degli utenti della rete: “Regalo a mie spese un giro in barca per ragazzi autistici”.

Tutto è cominciato quando il pompiere è rimasto colpito dal post di un padre di un ragazzo autistico che mostra la gioia del figlio mentre nuota felice vicino ad una barca, tanto da offrire gratuitamente il suo gommone per una gita a ragazzi affetti da questa patologia. L’intento era semplicemente quello di regalare qualche momenti di felicità ai bambini affetti da autismo, ma la risonanza immediata della sua proposta postata sul suo account Facebook il 31 luglio ha avuto un esito del tutto inaspettato.

 

Regalo a mie spese giro in barca a ragazzi Autistici ( RIPETO GRATUITAMENTE ) zona Bari CONDIVIDETE GRZ

Gepostet von Giuseppe Valrosso am Donnerstag, 30. Juli 2020

 

Quando l’utente chiama, i social rispondono. Il suo “condividete, grazie” è stato accolto in pieno dal mondo dei social, tanto che nel giro di qualche giorno ha permesso di far rimbalzare la notizia su tutti i media e i canali di comunicazione con oltre duemila condivisioni. Una proposta a cui hanno aderito con grande gratitudine soprattutto i genitori di bambini affetti da autismo e le tante associazioni per disabili. L’idea di Valrosso, infatti, è nata quando ha visto un bambino autistico nuotare felice in mare.

La sua missione permetterà così di dare un sorriso e una giornata di felicità a bambini affetti da questa patologia, spesso non compresi o esclusi. Si spera che la sua voce non sia soltanto ascoltata dal mondo del web ma anche nel concreto da istituzioni e centri che potranno accogliere la sua iniziativa come un’attività regolare.