Due poliziotti della Stradale stavano inseguendo un’auto con due rapinatori a bordo, che poco prima avevano rubato numerose stecche di sigarette dalla vettura della proprietaria di un tabacchi a Tivoli, quando hanno impattato frontalmente con un altro veicolo e, nello schianto, è deceduta una ragazzina di 14 anni (e non 17 come inizialmente appreso).  La tragedia nella tarda mattinata di lunedì primo marzo nella zona orientale di Roma. La vittima si chiamava Sheena Lossetto e si trovava in auto in compagnia dei genitori e del fratello.

I due poliziotti, entrambi ricoverati con fratture al bacino e agli arti inferiori, avevano ricevuto poco prima il numero di targa e il modello dell’auto ricercata, una Fiat Punto di colore grigio, dando vita a un inseguimento partito prima sull’autostrada A24 (Roma-L’Aquila) e proseguito lungo via Collatina prima del drammatico epilogo in via di Salone: qui la volante della Stradale, nei pressi di una curva, ha impattato frontalmente con l’auto che viaggiava nella corsia opposta. La 14enne, identificata successivamente perché non aveva i documenti, sembrerebbe essere deceduta sul colpo mentre i familiari sono stati trasferiti in ospedale in codice rosso. I genitori sono in gravi condizioni. Il papà, un giardiniere di etnia Sinti, è ricoverato all’ospedale San Giovanni, la madre al Policlinico Casilino.

Sul posto diverse ambulanze e i carabinieri che hanno effettuato i rilievi. In via di ricostruzione la dinamica del drammatico incidente ma alcuni elementi fanno ritenere chi indaga che la pattuglia “forse” è stata colpita prima di andare a sbattere con l’auto che viaggiava in senso opposto. “L’alta velocità e la strada stretta ha fatto il resto”, si aggiunge.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo in relazione all’incidente con il magistrato di turno che ha disposto accertamenti per ricostruire la dinamica dei fatti. Nel pomeriggio la Polstrada ha ritrovato l’auto usata dai malviventi, tutt’ora ricercati, abbandonata a poca distanza dal luogo dell’incidente. L’auto in fuga avrebbe prima forzato un posto di blocco della polizia stradale a Ponte di Nona con il rapinatore al volante che ha tentato anche di investire gli agenti.

Redazione