Lo scrittore Salman Rushdie è stato aggredito a un evento a Chautauqua, nello stato di New York. Appena prima di prendere parola un uomo è salito sul palco della Chautauqua Institution. Le ricostruzioni al momento arrivano contrastanti: alcune riportano che lo scrittore sarebbe stato accoltellato, altri che sarebbe stato preso a pugni. A riportare la notizia, mentre sui social si rincorrono foto e video dell’aggressione, è l’agenzia Ap.

Era in corso la presentazione di Rushdie quando un uomo è salito sul palco. Un breve video sui social mostra i pochi attimi dell’aggressione con diverse persone accorrere sul palco e gli spettatori a urlare di paura. Lo scrittore è caduto a terra sotto i colpi, si sarebbe alzato da solo dopo l’aggressione secondo l’Ap. Secondo altre ricostruzioni Rushdie è stato soccorso dagli spettatori che gli hanno alzato le gambe, presumibilmente per far arrivare più sangue al cervello.

Lo scrittore è stato accompagnato in ospedale in elisoccorso per accertamenti sulle ferite riportate. Non ci sono altre notizie sulle sue condizioni al momento. La sala nel frattempo è stata evacuata da tutti i presenti dopo l’aggressione dopo l’aggressione. Secondo France Presse la polizia della contea di Chautauqua ha confermato che una persona è stata accoltellata alla Chautauqua Institution. Le forze dell’ordine non hanno confermato l’identità della persona aggredita. Come non è stata resa nota l’identità dell’aggressore, che è stato catturato.

E a tornare è la paura del terrorismo: lo scrittore e saggista indiano naturalizzato britannico, 75 anni, era stato minacciato di morte dall’Iran negli anni Ottanta a causa dei suoi scritti. Il suo libro I Versi Satanici era stato bandito dall’Iran dal 1988, considerato blasfemo in quanto è una storia fantastica ma chiaramente allusiva della figura di Maometto. Il leader iraniano, l’ayatollah Ruholla Khomeini, un anno dopo la pubblicazione, emise una fatwa chiedendo la sua morte.

La condanna era stata reiterata nel 2008. L’Iran aveva offerto una ricompensa di oltre tre milioni di dollari per uccidere Rushdie. Lo scrittore 75enne ha vissuto per anni sotto scorta. Da anni aveva rinunciato alla protezione.