Per contrastare gli effetti della pandemia in Governo mette in campo altri 40 miliardi. Nella notte via libera dal Governo al Documento programmatico di bilancio e allo schema della legge di bilancio con la formula ‘salvo-intese’. È quanto si legge nel comunicato emesso da Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei Ministri di stanotte.

Il disegno di legge “prevede una significativa espansione fiscale e contiene importanti provvedimenti che rappresentano la prosecuzione delle misure intraprese sinora per proteggere la salute dei cittadini e garantire la sicurezza e la stabilità economica del Paese. Allo stesso tempo – prosegue la nota – vengono messe in campo le risorse necessarie per garantire il rilancio del sistema economico, attraverso interventi su fisco, investimenti, occupazione, scuola, università e cultura”.

Stop alle cartelle esattoriali per decreto fino al 31 dicembre, prolungata fino a fine anno la cassa integrazione Covid. Azzerati per tre anni i contributi per le assunzioni degli under-35, prorogato il credito d’imposta al Sud, da luglio partirà l’assegno unico per i figli, che – destinato anche ad autonomi e incapienti – sostituirà ed arricchirà le detrazioni per i figli a carico e gli attuali bonus a favore di mamme e bambini.

Il governo ha anche dato il via libera al Documento programmatico di bilancio da inviare a Bruxelles. Accordo nella maggioranza sul rinvio al primo luglio 2021 della plastic e della sugar tax.