Al centro c’è l’amore, la loro famiglia ma anche la responsabilità di tutelare i loro due figli “nel caso questa battaglia ad alto rischio diventasse incerta per il futuro”.

Sono Raul Polo e Monica Balugani, 48 e 35 anni, e la battaglia che stanno combattendo, da medici, è quella contro il coronavirus tra le corse dell’ospedale. Domani si sposeranno a porte chiuse con rito civile: loro due e il sindaco della loro Parma Federico Pizzarotti. La richiesta dei due medici è stata accolta proprio perché, come hanno fatto sapere dal Comune, nasce dall’esigenza di tutelare legalmente i loro figli.

“Il problema – hanno raccontato all’Adnkronos – è che non erano consentiti i matrimoni, proprio per evitare assembramenti. Quindici giorni fa ho scritto al sindaco Pizzarotti che ha capito la necessità. Sono stato 14 giorni in malattia con un tampone negativo. Sono giorni sofferti, il tricolore che non abbiamo mai ammainato se non per ricordare i nostri morti, è oggi composto dal verde delle mascherine, dal bianco delle lenzuola e dal rosso del sangue versato. La malparata l’abbiamo vista e il pericolo è diventato reale, molti colleghi si sono ammalati e stanno morendo. Eppure siamo qui a coronare un sogno, abbiamo deciso di fare un passo avanti, il sindaco ha capito la necessità e ha autorizzato il matrimonio che celebrerà lui stesso domani alle 10 in Comune. Saremo ridotti all’osso, con i soli testimoni e i nostri bimbi”.