“Ci chiamano eroi, ma tra qualche mese il nostro impegno varrà zero: ci hanno comunicato che per legge non sarà possibile prorogare il nostro contratto”.

È la denuncia a Stasera Italia di circa 80 persone, tra medici e infermieri, oggi impegnati nella lotta contro il Coronavirus all’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina ma che tra qualche settimana perderanno il lavoro. Il loro contratto scadrà dopo 35 mesi e 15 giorni di lavoro: il 36esimo mese, infatti, è limite imposto dal Jobs Act per il lavoro a tempo determinto, dopo il quale si accede necessariamente ad un contratto stabile. Contratto che agli infermieri di Latina non è stato offerto.

“È l’anno degli infermieri – raccontano i dipendenti della struttura ospedaliera – ci chiamo eroi. Lo stesso Conte ha detto che non si dimenticherà di noi”.

Ora, però, al loro posto ci saranno persone attinte da una graduatoria le quali, però, non hanno potuto accumulare l’esperienza sul campo maturata in queste difficili settimane.