Se Italia Viva non fa nomi, il Partito Democratico conferma la propria disponibilità a sostenere un governo guidato da Giuseppe Conte. E’ quanto sostiene il leader dei dem Nicola Zingaretti al termine delle consultazioni al Quirinale con il presidente del Repubblica Sergio Mattarella.

“Auspichiamo la soluzione della crisi in tempi brevi e abbiamo manifestato la disponibilità del Pd di sostenere un Governo guidato dal presidente Conte che si è confermato un punto di equilibrio avanzato nelle forze politiche. Un governo – prosegue – che possa contare su un’ampia e solida forza parlamentare, nel solco della migliore tradizione europeista, che sia in grado di affrontare le emergenze della pandemia e che realizzi con riforme istituzionali quella macchina pubblica in grado di far ripartire il Paese” ha spiegato il segretario del Pd. Riforme “a cominciare da una legge elettorale di stampo proporzionale. Il Pd si farà carico, con lealtà e responsabilità, di questa missione per aiutare l’Italia in questo momento buio”.

Zingaretti ha poi ‘bacchettato’ Italia Viva: “Abbiamo manifestato al presidente Mattarella una grande preoccupazione per l’apertura della crisi di governo che continuiamo a considerare un atto irresponsabile in un momento di estrema difficoltà per il Paese”. Un resoconto breve quello del segretario del Pd che ha preferito andare via senza rispondere alle domande dei giornalisti presenti.

 

Redazione