Un agente di polizia e un vigile del fuoco positivi al test per il coronavirus. È quanto emerge dall’ultimo bollettino, il 32esimo, dell’istituto Lazzaro Spallanzani di Roma. Per quanto riguarda il poliziotto della Questura di Roma “si conferma il link epidemiologico con la Regione Lombardia”, spiegano dall’ospedale della Capitale. Anche il nucleo familiare dell’agente, composto da moglie, due figli e la cognata, sono risultati positivi ai test e sono sottoposti “a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte dell’Asl”.

SOSPESE LE LEZIONI – Anche per questo sono state sospese le attività didattiche del liceo Pascal di Pomezia, frequentato da uno dei figli del poliziotto, e le lezioni del corso di laurea in Informatica dell’Università Sapienza di Roma, frequentato dall’altro figlio.

IL VIGILE DEL FUOCO POSITIVO – Sempre lo Spallanzani ha riferito che è risultato positivo ai tamponi un giovane allievo dei vigili del fuoco dell’87’ Corso, proveniente da Piacenza e attualmente in sorveglianza sanitaria presso la caserma dei vigili del fuoco di Capannelle. L’istituto romano ha spiegato che “sono state attivate, insieme al comando dei vigili del fuoco, tutte le misure di sicurezza e di sorveglianza previste dalle attuali procedure”.

GLI ALTRI CASI ALLO SPALLANZANI – Nel bollettino viene inoltre precisato che ad oggi sono stati valutati presso l’accettazione dell’istituto 216 pazienti: di questi 181, risultati negativi, sono stati dimessi, mentre 35 sono tutt’ora ricoverati.