Johnson&Johnson per chi ha più di 18 anni, Pfizer per i minorenni. I maturandi in Campania sono “pronti ad essere vaccinati”: a dichiararlo è Vincenzo De Luca, presidente della Giunta regionale, durante una diretta sul suo profilo Facebook ufficiale. “Ci stiamo preparando a vaccinare i maturandi”, ha spiegato il governatore, specificando che l’immunizzazione degli studenti all’ultimo anno delle superiori dovrebbe partire “dai primi di giugno, se arrivano i vaccini entro domenica”.

Farmaco monodose (quello di Janssen) per permettere a tutti di arrivare alla maturità completamente immunizzati, cosa che ad esempio non sarebbe stata possibile somministrando AstraZeneca, che necessita di 3 mesi di attesa tra una dote e l’altra.

Sulla campagna vaccinale della regione, i numeri riportati da De Luca lasciano ben sperare: “Ieri abbiamo superato in Campania le 72mila vaccinazioni in 24 ore. Siamo andati oltre l’obiettivo che ci eravamo prefissati di 60mila somministrazioni al giorno.

Con le dosi somministrate ieri si è arrivati a un totale di 1,8 milioni nell’arco di un mese. “Se avremo le dosi necessarie – ha aggiunto il governatore – vaccineremo tutti i cittadini di Napoli e dei capoluoghi di provincia entro luglio”.

“Ieri abbiamo superato la quota di 3 milioni di somministrazioni complessive – ha concluso – e 1 milione di cittadini campani che hanno ricevuto la prima e la seconda dose. Mi sembrano dei numeri importanti, tenendo conto sempre del fatto che in Campania abbiamo 20mila dipendenti in meno rispetto alla media nazionale”.

In Campania resta un 15% di cittadini che non ha intenzione di farsi vaccinare, restando esposto al rischio di contagiarsi.

Napoletano, Giornalista praticante, nato nel ’95. Ha collaborato con Fanpage e Avvenire. Laureato in lingue, parla molto bene in inglese e molto male in tedesco. Un master in giornalismo alla Lumsa di Roma. Ex arbitro di calcio. Ossessionato dall'ordine. Appassionato in ordine sparso di politica, Lego, arte, calcio e Simpson.