È al momento di 58 vittime il bilancio del maltempo che sta colpendo l’ovest della Germania, un numero che col passare delle ore sembra destinato a salire. A riferirlo sono i media locali tedeschi che citadno le autorità locali, mentre sono decine le persone disperse.

Particolarmente colpita due regioni, il Norderno-Vestfalia e la Renania-Palatinato, colpite da forti piogge e inondazioni che hanno anche trascinato via diverse case.

Un portavoce della polizia di Colonia ha confermato che “molte delle persone disperse” si trovavano sui tetti delle case che sono state travolte dal fiume in piena nel comune di Schuld, nella Renania.

Secondo Die Welt sono almeno 200mila le persone rimaste senza elettricità nella Germania occidentale, con la città di Schuld ‘epicentro’ del disastro. Le autorità federali hanno dichiarato lo stato di emergenza: la conta del Reno-Sieg, a sud di Colonia, ha ordinato l’evacuazione di diversi villaggi sotto la diga di Steinbachtal nel timore che possa cedere.

Ma il maltempo ha colpito anche il vicino Belgio e la parte nord-est della Francia: in Belgio si conta già la prima vittima e un disperso, con l’allarme alto per il fiume Mosa che potrebbe rompere gli argini e finire per allagare anche l’importante città di Liegi.

“Gli effetti della catastrofe climatica sono già qui“, ha ammonito la ‘verde’ Katrin Goerig-Eckardt, parlando alla emittente NTV, dove era stata invitata a commentare i forti disagi provocati dal maltempo nel sud e nel sudovest del Paese. I collegamenti ferroviari sono stati sospesi in gran parte della Renania settentrionale-Vestfalia, lo stato più popoloso della Germania.

Il governatore Armin Laschet, in corsa per succedere ad Angela Merkel come cancelliere alle elezioni tedesche di questo autunno, visiterà oggi la città di Hagen, colpita dall’alluvione. Cancelliera che si è detta “sconvolta per la catastrofe“: oggi Merkel è a Washington, ma ha espresso attraverso un tweet del suo portavoce Steffen Seibert, il cordoglio per le vittime e i dispersi e la vicinanza ai loto familiari

Il servizio meteorologico tedesco DWD, fortunatamente, ha previsto che le precipitazioni si attenueranno nel corso della giornata.

Per fare fronte alla drammatica situazione nella parte ovest del Paese, la ministra della Difesa tedesca, Annegret Kramp-Karrenbauer ha deciso di inviare 300 effettivi delle Forze armate tedesche (Bundeswehr) per portare aiuti alla popolazione colpita dall’ondata di maltempo. In particolare, le truppe sono state dispiegate ad Hagen e Ahrweiler, rispettivamente in Nordreno-Vestfalia e Renania-Palatinato.

Redazione