Sette milioni di euro da Banca Intesa San Paolo e oltre 600 mascherine da parte della Guardia di Finanza. Sono queste le donazioni messe in atto per l’Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli e l’Ospedale Cotugno.

A devolvere 600 mascherine è stato il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. La consegna da parte dei Baschi Verdi di Napoli e delle Fiamme Gialle del Gruppi di Giugliano di Campania è avvenuta questa mattina presso il piazzale dell’ospedale Cotugno, il centro specializzato in malattie infettive che rappresenta il primo avamposto della Regione Campania contro l’epidemia da coronavirus. La donazione comprende dunque più di 600 mascherine, 90 delle quali di modello FFP1, 170 FFP2 e 350 di FFP3. I dispositivi in beneficenza sono consegnati dal Tenente Colonnello Diego De Luca, Comandante del Gruppo Pronto Impiego, al dottore Giuseppe Fiorentino, direttore della UOC di Fisiopatologia e Riabilitazione respiratoria dell’Ospedale Monaldi e responsabile della terapia sub-intensiva attivata presso l’Ospedale Cotugno per fronteggiare l’emergenza Covid-19

“La Guardia di Finanza ci è stata particolarmente vicina sin dai primi giorni di questa emergenza e continua a dimostrarci la sua solidarietà donandoci dispositivi di protezione utilissimi – ha dichiarato Maurizio di Mauro, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli – A loro va la nostra gratitudine per quanto hanno fatto e per il servizio che quotidianamente svolgono sul territorio; solo uniti riusciremo a venire fuori da questo momento di crisi”.

Il Gruppo Intesa San Paolo, che nell’ambito dell’emergenza ha stilato un protocollo da 100 milioni, ha donato attrezzatura – mascherine, ventilatori, dispositivi per la protezione individuale e nuovi posti letto per la terapia intensiva e sub intensiva – al Cotugno di Napoli e all’intera Azienda Ospedaliera dei Colli. Solo al Cotugno andranno sette milioni del protocollo – firmato dal Dirigente Carlo Messina, Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza Covid-19, e il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli – per combattere la pandemia, la donazione più cospicua per un singolo nosocomio.

“Siamo una Banca che vuole dare un contributo al contrasto dell’epidemia – ha detto Carlo Messina al Corriere del Mezzogiorno – il nostro intervento è realizzato grazie alla forza di Intesa Sanpaolo e delle persone che ne fanno parte”.

Redazione