Il piccolo Emanuele stava seguendo come al solito la Didattica a distanza quando dalla finestra di casa sua ha scorto Zorro, il cane poliziotto a lavoro con la sua conduttrice Chiara. Ha sgranato gli occhi per il desiderio di poterlo accarezzare. Quel pastore tedesco gli piaceva proprio tanto.

Chiara e Zorro stavano svolgendo un servizio di controllo del territorio con le unità cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale in uno dei quartieri di Napoli. Quando il piccolo Emanuele ha visto il cane la sua voglia di accarezzarlo è stata incontenibile. Chiara l’ha capito subito: quel bambino, che come tanti altri è chiuso in casa da più di un anno, tra scuola a distanza e pochissime uscite, aveva un desiderio e per la poliziotta andava accontentato.

Così non ci ha pensato su due volte e ha preso in braccio l’enorme Pastore Tedesco e lo ha avvicinato alla finestra di Emanuele che lo ha così potuto accarezzare. Zorro intanto gli ha fatto tante feste ed è nata una bella amicizia. Un gesto semplice ma pieno di valore quello dell’agente della Questura di Napoli per un piccolo cittadino a cui da molti mesi sono negate tante piccole gioie. Un modo per essere in ogni modo vicino ai cittadini, anche i più piccoli. Lo scatto è stato immortalato e postato sulla pagina Facebook della Questura di Napoli.

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.