Confronto tra esperti del diritto e un docufilm per parlare del più grande male della giustizia: gli errori giudiziari. Il 4 luglio la Camera penale di Napoli nord, presieduta dall’avvocato Felice Belluomo, con l’associazione Nessuno Tocchi Caino, il Movimento forense, l’associazione Errorigiudiziari, Radio Radicale e con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Napoli nord si confronteranno su questo spinoso e mai risolto problema della giustizia.

Dal 1992 al 31 dicembre 2021 si sono registrati 30.017 casi di errori giudiziari in Italia, numeri che stanno a indicare una media di circa mille innocenti in custodia cautelare ogni anno. Il tutto per una spesa che supera gli 819 milioni e 277mila euro in indennizzi, per una media di circa 27 milioni di euro all’anno, secondo le statistiche di Errorigiudiziari.com, il primo archivio digitale dei casi di malagiustizia. Nasce, quindi, da questi dati la necessità di confrontarsi, di parlare e di comprendere le ragioni di questi errori della giustizia che rovinano vite e distruggono carriere, che possono cambiare il corso della storia di una persona, di una collettività, di una città, di un Paese intero. Al convegno parteciperanno avvocati e magistrati, esponenti di associazioni che si occupano di giustizia e di carcere. L’evento sarà anche l’occasione per assistere alla proiezione del primo docufilm italiano sugli errori giudiziari “Non voltarti indietro”, che racconta cinque storie vere interpretate e raccontate dai diretti protagonisti attraverso un ritratto a più voci di chi è finito in carcere ingiustamente.

Napoletana, laureata in Economia e con un master in Marketing e Comunicazione, è giornalista professionista dal 2007. Per Il Riformista si occupa di giustizia ed economia. Esperta di cronaca nera e giudiziaria ha lavorato nella redazione del quotidiano Cronache di Napoli per poi collaborare con testate nazionali (Il Mattino, Il Sole 24 Ore) e agenzie di stampa (TMNews, Askanews).