“L’esplosione in Libano ha fatto volare in cielo la gente”. E’ solo una delle tante notizie circolate in rete dopo le forti esplosioni che hanno colpito il porto di Beirut, in Libano. Come i social ci insegnano, quando accade un avvenimento tragico si susseguono tutta una sfilza di informazioni e dichiarazioni che possono lasciare il tempo che trovano. In particolar modo ciò a cui si va incontro è il famoso fenomeno del voyeurismo, ovvero il gregge di guardoni del dolore che desiderano, in un evento drammatico, vedere di qualcosa di ancora più catastrofico. C’è molta probabilità che racconti crudi e cruenti siano in realtà corrispondenti al vero, ma è anche provato che spesso si può incorrere in esagerazioni con conseguenti bufale e fake news. Come in questo caso.

Il sito bufale.net ha infatti indagato sulla notizia che ha sconvolto e smosso il mondo del web, ovvero di persone che volavano nel cielo della capitale libanese. Nello specifico è circolato un post in cui era allegata una foto di corpi che si muovevano nel cielo durante la forte detonazione con una didascalia che faceva allusione allo sbalzo dei corpi fino a spedirli in collisione con le rotte di volo di uccelli e aerei.

 

Se ingrandiamo le foto, si può notare che si tratta di volatili. La grottesca interpretazione che siano, dunque, delle persone è da escludere. Dalle testimonianze dei numerosi video che sono rivenuti dal luogo della tragedia, infatti,  si possono sentire parole come “sent flying by the explosion”, frase che si può tradurre come “sbalzate via dalla deflagrazione”. Reazione che è perfettamente coerente con una deflagrazione, ma è una bufala dire che le persone sono volate fino in cielo facendolo passare come un fenomeno soprannaturale e ancora più apocalittico.