Un forte boato ha riecheggiato ai Colli Aminei, quartiere di Napoli, verso le 22.30 di lunedì 19 aprile. Le fiamme hanno devastato il negozio della Vaillant di viale Colli Aminei 171. I danni sono ingenti e la paura si è diffusa in tutto il vicinato ma per fortuna non c’è stato nessun ferito. La polizia e i Vigili del Fuoco sono accorsi sul luogo, sono già partite le indagini per stabilire se il rogo abbia avuto origine accidentale o dolosa.

“Dalle foto pare che i danni sembrano essere stati causati (il condizionale è d’obbligo) da un’esplosione partita dall’esterno del negozio”, ha scritto su Facebook Ivo Poggiani, presidente III Municipalità di Napoli Stella San Carlo all’Arena.

“Dalle prime informazioni, pare che i proprietari del negozio hanno denunciato pochi giorni fa l’incendio della propria auto – ha continuato Poggiani nel post – Un quadro che va chiarito immediatamente. Sono in contatto con Questura e Vigili del Fuoco in questi minuti. Se le notizie dovessero essere confermate, ci troviamo di fronte ad un atto gravissimo”.
“Uno degli effetti collaterali del CoronaVirus è una aggressività della criminalità in questa città come da anni non si vedeva”, ha concluso il presidente della Municipalità.

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.