Il maltempo degli ultimi giorni ha messo a dura prova il suolo dell’isola di Capri dove la tragedia è stata sfiorata. Un grosso masso si è staccato dalla roccia, in via provinciale Anacapri e, dopo aver sfondato le reti di contenimento in acciaio, è caduto sulla carreggiata, a pochissima distanza da un’auto in transito. L’episodio è avvenuto intorno alle 14.

Da quanto si apprende, oltre ai danni alla vettura solo qualche escoriazione per il conducente. Subito sul posto sono sopraggiunti i mezzi di soccorso. Sulla strada si sono trovati un enorme masso di circa due metri di diametro che aveva trascinato con se una serie di detriti. Per pochissimo il conducente della vettura in transito si è salvato riportando solo qualche escoriazione. Una tragedia scampata per poco visto che quel tratto di strada è molto trafficato.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, domani potrebbe scattare l’ordinanza di chiusura della strada che collega Capri ed Anacapri per consentire ad una ditta specializzata di effettuare ispezioni e la messa in sicurezza sulla rete paramassi posta a protezione dei costoni a rischio caduta massi. L’Edilcapri, una ditta isolana, ha già provveduto a rimuovere l’enorme roccia precipitata sulla provinciale Capri-Anacapri trascinando detriti, tronchi di alberi secchi e terreno molliccio e sta già apponendo luci e segnaletiche lungo la barriera di distanziamento dalle pareti nel luogo dove è avvenuto il crollo.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.