Esiste un legame imprescindibile “tra l’equilibrio della natura e la nostra sopravvivenza“. A dirlo è il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della giornata mondiale dell’Ambiente. Secondo il Capo dello stato “le recenti drammatiche vicende che toccano tutto il nostro pianeta” ci impongono di prendere atto che “le nostre azioni, il nostro modello di produzione e di consumo hanno comportato una riduzione della capacità che gli ecosistemi”.

Compito dell’uomo, secondo Mattarella, è proteggere “la ricchezza della diversità biologica” che è per le nostre società fonte di resilienza.

Proprio dalla salvaguardia dell’ambiente e dalla conoscenza scientifica, che poggia le sue basi sull’osservazione della natura, arriverà, continua Mattarella, la chiave “per uscire dalle difficoltà che ci troviamo di fronte”.

“Abbiamo bisogno – conclude il Capo dello Stato – di ricerca e politiche lungimiranti che sappiano rendere accessibile un futuro di prosperità sostenibile“.