E’ ricoverato in codice rosso il giovane precipitato da un’altezza di circa 40 metri in via Petrarca a Napoli, nel quartiere Posillipo. Tempestivo l’intervento dei sanitari del 118 della postazione Pianura che, poco dopo le 13 di giovedì 19 agosto, hanno soccorso il ragazzo caduto in un terreno privato. Con l’aiuto dei vigili del fuoco, l’equipaggio è riuscito a raggiungere il giovane, stabilizzandolo e trasportandolo vivo e stabile al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli.

Ad allertare l’intervento dell’ambulanza sono stati alcuni passanti che hanno visto il giovane precipitare nel vuoto. Non si esclude che possa essersi trattato di un tentativo di suicidio. “Con non poche difficoltà il personale si addentra nella fitta vegetazione di rovi” e trova il ragazzo “dopo interminabili minuti” sottolinea in una nota l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate. “Complimenti alla postazione Pianura composta dal medico Paolo Muto, dall’infermiera Giulia Varone e dall’autista Massimo Petitto”. Un volo nel vuoto  per circa 40 metri probabilmente attutito dalla fitta vegetazione presente nella zona dove è stato ritrovato.

Poi l’appello: “E tutt’ora conosciuta l’identità del ragazzo, aiutateci a riconoscerlo. Il ragazzo è precipitato da via Petrarca (altezza bar Miramare) ed è atterrato dietro piazza san Luigi. Il ragazzo indossa una maglietta bianca con un disegno avanti ed un pantaloncino della tuta grigio. Addosso aveva un mazzo di chiavi all’interno di un sacchetto di lana”.

Napoletano doc (ma con origini australiane e sannnite), sono un aspirante giornalista: mi occupo principalmente di cronaca, sport e salute.