Era seduto su una panchina tra Afragola e Casoria quando due ragazze sono arrivate, lo hanno cosparso di liquido infiammabile e gli hanno dato fuoco. A subire l’aggressione è Antonio, così lo chiamano le persone del posto, un senza tetto di origini straniere che dorme nella zona. L’uomo è molto ben voluto nella zona e spesso i residenti lo aiutavano offrendogli dei pasti. Poi il folle gesto.

A raccontare il fatto è il Corriere del Mezzogiorno. Antonio se ne stava seduto sulla panchina quando all’improvviso ha visto il suo corpo preso dalle fiamme. Si è gettato a terra, rotolandosi sull’asfalto per cercare di spegnere il fuoco. Poi, dolorante, ha iniziato il suo cammino verso Afragola dove solitamente trascorre la notte dormendo in strada.

Notato da alcune persone è stato soccorso dal 118 che gli hanno riscontrato ustioni al volto e alle braccia. Ha raccontato ai soccorritori che due ragazze lo avevano aggredito e gli avevano dato fuoco. Poi ha rifiutato il ricovero svanendo nell’oscurità della notte. Ora si sono perse le sue tracce ma i carabinieri lo stanno cercando per ricostruire il terribile accaduto.

Avatar photo

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.