Il calcio riparte il 20 giugno. E’ quanto emerso al termine della riunione in videoconferenza tra il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora e le componenti del calcio italiano, dal presidente della Figc Gravina al quelli delle varie leghe: Dal Pino per la A, Balata per la B, Ghirelli per la C, Sibilia per i Dilettanti, Tommasi per i calciatori, Ulivieri per gli allenatori e Nicchi per gli arbitri.

Spadafora dopo essersi consultato con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha stabilito il ritorno in campo in programma per il prossimo 20 giugno.  “Adesso ci sono le condizioni per ripartire”,  queste le parole del ministro che aggiunge:  “Il campionato di calcio riprenderà il 20 giugno”. Una settimana prima, il 13 giugno, è in programma la Coppa Italia con le semifinali di ritorno (Napoli-Inter e Juventus-Milan).

Nel pomeriggio era arrivato il parere positivo del Comitato tecnico scientifico al protocollo della Figc per la ripartenza della Serie A. A quanto si apprende sono state ribadite le norme in vigore, anche in merito alla quarantena in caso di nuova positività.