Il rapper Kanye West, già noto per aver speculato in passato sul suo ingresso in politica, ha annunciato che si candiderà alle prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti. In un tweet West ha scritto che “ora dobbiamo realizzare la promessa dell’America credendo in Dio, unificando la nostra visione e costruendo il nostro futuro. Sono in corsa per la presidenza degli Stati Uniti”.

Nel 2018 il rapper afroamericano 43enne, secondo Forbes la stella più pagata nel 2020, aveva apertamente sostenuto l’attuale presidente Donald Trump, indossando in più occasioni anche il cappello ‘Make America Great Again’ e recandosi alla Casa Bianca per incontrare il tycoon.

Successivamente aveva quindi deciso di allontanarsi dalla politica, denunciando di esser stato “utilizzato per veicolare dei messaggi ai quali non credeva”.

Il suo annuncio, arrivato all’indomani dell’Independence Day, la festa politicamente più importante nel Paese, ha trovato l’appoggio dell’imprenditore Elon Musk, fondatore di Tesla e SpaceX, che ha assicurato “pieno sostegno” al rapper.