L’azienda Johnson & Johnson interrompe la vendita del suo talco per bambini in Nord America. Un prodotto per il quale il colosso Usa ha dovuto affrontare migliaia di azioni legali intentate da pazienti che affermano come l’utilizzo del talco, contaminato con amianto, gli abbia causato un cancro, nella maggior parte dei casi alle ovaie.

Il prodotto, da sempre al centro delle campagne di marketing dedicate ai più piccoli, “pura e delicata per i bambini” recitava il claim, ha registrato un crollo nelle vendite.

In ogni caso le confezioni sul mercato potranno essere acquistate fino a esaurimento scorte e l’azienda continuerà a venderla in altre parti del mondo. Nell’annunciare il ritiro del prodotto dal mercato nordamericano, la società ha comunque assicurato che continuerà a difendere vigorosamente il prodotto in tribunale. “Decenni di studi scientifici effettuati da esperti medici nel mondo – dice l’azienda – sostengono al sicurezza del nostro prodotto”.