“Chiediamo che sia stabilito un governo libico unico, unitario, inclusivo e efficace”. Sarebbe questa la proposta che dovrebbe venir fuori dalla Conferenza di Berlino del 19 gennaio. È quanto si legge nella bozza del comunicato finale della Conferenza sulla Libia, secondo secondo le fonti dell’agenzia russa Tass che affermano di aver visionato il documento.

“Chiediamo alle Nazioni Unite di facilitare i negoziati sul cessate il fuoco tra le parti in Libia, anche attraverso l’istituzione immediata di comitati tecnici per monitorare e verificare l’attuazione del cessate il fuoco”. Intanto fervono i preparativi in un clima molto teso tra il generale Haftar e il premier di Tripoli Serraj.

“Sulla Libia aspettiamo, sono ore cruciali”. Ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, parlando con i giornalisti a Lamezia Terme, a margine di un’iniziativa elettorale del M5S per le Regionali. “Io domani – ha aggiunto Di Maio – sarò a Berlino con il presidente del Consiglio per la Conferenza, che è l’occasione per mettere attorno a un tavolo tutti gli attori di questa vicenda e chiedergli il cessate il fuoco”.

Intanto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha sentito al telefon la Cancelliera tedesca Angela Merkel per scambiarsi un ultimo aggiornamento in preparazione della Conferenza.